Storia di Manziana a partire dal “Tenimentum Castri Sanctae Pupae”

di Anna Maria Onelli

25 aprile 2021

Nella pagina FB, in “Sei di Manziana se…” ho scoperto questo audio ripreso da Youtube ed ho provato profonda gioia e sorpresa, poiché dà lettura della prefazione che avevo scritto per presentare il testo di Don Giovanni Carafa, “Dal Tenimentum Castri Sanctae Pupae all’odierna Manziana”, edito nel 2013 . Ringrazio vivamente, Luca Galletti e chi ha provveduto a diffondere notizia di questo testo per due ragioni: sia perché i testi di Don Giovanni, di cui ho curato l’editing, raccontano usi , costumi, famiglie, possedimenti degli abitanti di Manziana (RM) e dintorni, a partire dal XVI secolo; sia perché Don Giovanni, parroco fin dagli anni Settanta della Chiesa di Santa Maria del Carmine, in Quadroni-Manziana, sarà felicissimo di sapere che tanti sforzi di ricerca e traduzione dei documenti vaticani non sono stati vani.
Nello specifico, per chi volesse ricercare e/o comprovare l’esistenza della propria famiglia e dei propri beni, come apparivano nei secoli passati, consiglio anche l’altro testo “Manoscritti Catastali, riguardanti il territorio di Manziana, TENIMENTUM CASTRI SANCTAE PUPAEA, dalla seconda metà del XVI alla metà del XIX secolo”. Io credo che nel nostro Comune, nella biblioteca comunale, nelle scuole ma anche in ogni ufficio di commercialista del territorio non dovrebbe mancare questo libro catastale, che anche il nuovo e amato parroco di Quadroni, Don Giuseppe, saprebbe come reperire.

Lascia un commento