Le persone buone (Paulo Coelho, 1947)

di Anna Maria Onelli

17 settembre 2019

Paulo Coelho è uno scrittore brasiliano, molto conosciuto e amato ovunque. Egli, già da piccolo, dimostrava una sensibilità fuori dal comune ma anche un’incapacità di sottostare alle regole e un senso di ribellione così forte che la stessa famiglia lo fece ricoverare in un istituto psichiatrico, dove rimase per un anno. Uscito da lì, spinto dall’angoscia esistenziale, viaggiò moltissimo sempre alla ricerca di nuove esperienze che lo portarono ad avvicinarsi alle arti magiche, alla magia nera, e a provare il carcere. Poi, improvvisamente, la conversione. Oggi, il suo esempio di “rinascita”, raccontato nel suo famoso libro “Cammino di Santiago”, insieme ai suoi aforismi, sono uno stimolo per tutti quelli che aspirano alla crescita interiore e al cambiamento

Lascia un commento