COLPO DI STATO in MYANMAR (Birmania). Amo il vento di freschezza e di rinnovamento che illumina il volto di questi giovani birmani.

di Anna Maria Onelli

30 marzo 2021

 
Guardando questa recente  immagine di giovani birmani, in marcia, per rivendicare ad ogni costo la libertà, ho pensato ai giovani del nostro mondo occidentale: li abbiamo fatti nascere benestanti, talmente coccolati da spegnere ogni loro desidero di migliorare la posizione sociale con lo studio. Li lasciamo con poco lavoro, con valori raffazzonati e sfilacciati, scarse ambizioni e li ritroviamo a vegetare a testa bassa, silenziosi, soli con il loro i-phone. Stiamo alimentando la crescita di una nuova “generazione dagli occhi bassi”. Per questo ammiro la forza e la consapevolezza di questi giovani birmani, pronti a perdere la vita per la libertà del loro Paese. Amo la luce che illumina i loro volti.
 
I ragazzi hanno scritto ai genitori:
Andiamo in piazza con i nostri insegnanti
Non sappiamo se ritorneremo a casa.
I ragazzi e lo studio sono sinonimi
I ragazzi e la libertà sono sinonimi
I ragazzi e i sogni sono sinonimi
I ragazzi e il futuro sono sinonimi.
I RAGAZZI ED IL FASCISMO SONO CONTRARI.
IL FASCISMO È UN’ABERRAZIONE MENTALE
E NON POTRÀ MAI PASSARE .

Lascia un commento