Amedeo Clemente Modigliani (1884 – 1920)

Amedeo Clemente Modigliani (1884 – 1920) L’artista di Livorno, conosciuto anche con il soprannome di Modì, amava molto la scultura, ma dovette abbandonarla per via della polvere che nuoceva alla sua tubercolosi.  Smise di scolpire quelle sue particolari teste in pietra, che ricordavano le maschere africane, e si dedicò alla pittura.  caratterizzando i suoi ritratti […]

Il significato dei colori e come abbinarli. Kandinskij

di Anna Maria Onelli 27 marzo 2019 Vasily Kandinskij, “Giallo, rosso, blu”, 1925 Ho sempre amato i colori e ho imparato a sceglierli con cura sia nell’abbigliamento sia nell’arredo dei miei spazi. Li amo per il loro significato e le idee che comunicano, li amo per la consapevolezza che influenzano molte nostre funzioni vitali. Hanno […]

Il Giudizio Universale

di Anna Maria Onelli 11 marzo 2019                                          Michelangelo and the secrets of the Sistine Chapel Sono appena tornata dall’Auditorium Vaticano di via della Conciliazione 4, a Roma, dove ho assistito estasiata, al primo show di […]

Edouard Manet “La colazione sull’erba”, del 1862

Le “Dejeuner sur l’herbe”, un dipinto da scandalo LA “COLAZIONE SULL’ ERBA” DI ÉDOUARD MANET FU UN DIPINTO DA SCANDALO. E’ il 1862 quando il pittore francese Manet, in cerca di un ideale pittorico innovativo, inizia a dipingere questo quadro le “déjeuner sur l’herbe”, che terminerà dopo un anno.  Egli disprezza i pittori che si […]

Giorgio de Chirico (1888-1987)”Le Muse Inquietanti”

di Onelli Anna Maria 19 febbraio 2019 De Chirico (1888-1978) “Le Muse Inquietanti” dipinto a Ferrara nel 1917, Quando, per la prima volta, viddi quest’opera di De Chirico, “Le Muse Inquietanti”, mi chiesi cosa lui volesse dirci. Io non mi ero mai avvicinata alla pittura Metafisica.  Oggi posso dire che il quadro ben la rappresenta, […]

Frida Kahlo (1907-1954)

AUTORITRATTO “LA COLONNA SPEZZATA”, 1944    Mi ha sempre stupito l’immagine di Frida Kahlo, pittrice messicana del primo 1900. Le sue disabilità furono oggetto di scherno e di denigrazione, eppure essa non perse mai la sua personalità forte e passionale, il suo spirito indipendente, il particolare talento con cui seppe imprimere sulla tela la sua […]

Salvador Dalì (1904- 1989)

“LA PERSISTENZA DELLA MEMORIA”, 1931 UN QUADRO FAMOSISSIMO ISPIRATO DALLA VISIONE DEL FORMAGGIO “CAMEMBERT” CHE, PER IL TROPPO CALDO, SI SCIOGLIE E COLA Quando, al Museo delle Arti Moderne di New York, vidi per la prima volta questo quadro, ero molto giovane e amavo i quadri che raffiguravano la realtà o quantomeno vi si avvicinavano, […]

Juan Mirò (Barcellona 1893 – Palma di Maiorca 1983)

“Costellazione amorosa” Visitai a Roma una mostra di Mirò, insieme a mio marito; sapevo già che il surrealismo non gli era mai piaciuto, ma volevamo comprendere il pensiero dell’artista catalano Joan Miró che, in quella sede, esponeva quadri, disegni, sculture, collage e arazzi. I materiali, essi stessi arte I materiali erano la stessa arte: negli arazzi […]

Jan Vermeer e “La ragazza con l’orecchino di perla”

Johannes van der Meer, (1632-1675), nome  abbreviato in Jan Vermeer  è stato un pittore olandese, figlio di un tessitore di seta  che si occupava anche di commercio di opere d’arte e non disdegnava di gestire una locanda. Johannes  ereditò dal padre sia  la locanda sia gli affari commerciali. Si sposò ed ebbe 14 figli, a loro […]

Fernando Botero: “I Danzatori”, 2013

SOLO OGGI APPREZZO FERNANDO BOTERO. Quando conobbi i quadri di Fernando Botero, pittore, scultore, e disegnatore colombiano, rimasi colpita dalle forme grandi, sproporzionate, irreali dei personaggi che raffigurava. L’artista, oggi ottantaseienne, mi sembrava volesse esprimere l’idea del mondo che aveva da bambino. Grandi e irreali erano anche le sue sculture. Spesso scolpiva mani enormi, perché in un […]